Via Aurelia Ang. F.lli Rosselli - Lido di Camaiore (Lu)

Terapie e trattamenti

Terapie e trattamenti

Prevenzione e cura del piede

Il podologo tratta in maniera diretta, dopo un’attenta valutazione, tutte le alterazioni sia cutanee che ungueali del piede. Le più frequenti e importanti sono: calli dolorosi, unghie distrofiche e problematiche, unghia incarnita, micosi ungueali, verruche plantari.

Ortesi plantari

L’ortesi plantare è un dispositivo medico, realizzato su misura, che permette di ripristinare il corretto appoggio plantare, così da migliorare la sintomatologia dolorosa indotta da una scorretta biomeccanica del piede.

In particolare, i plantari biomeccanici o propriocettivi possono indurre modificazioni a livello podalico ma anche posturale, risolvendo problematiche sovrasegmentarie come gonalgie (mal di ginocchia), pubalgie, lombalgie e persino cervicalgie.

Piede diabetico

Il piede diabetico costituisce la complicazione più invalidante dell’iperglicemia cronica; si tratta di uno stato patologico che condiziona la qualità della vita del paziente, tanto da richiedere uno scrupoloso e costante controllo.

Il ruolo del Podologo è quello di valutare, prevenire e trattare tutte quelle alterazioni cutanee, ungueali e ortopediche quali: lesioni ulcerative, infezioni, deformità articolari.

Trattamento podologico

Il curettage ungueale, previo esame obiettivo dello stato generale del piede, consiste nel tagliare in maniera corretta (taglio orizzontale) la lamina ungueale con appositi strumenti podologici. Qualora la lamina ungueale dovesse  presentarsi ispessita (onicauxi), oltre al taglio, necessita di una fresatura per ridurre lo spessore e facilitare, di conseguenza, il taglio stesso. Oltre a regolarizzare il profilo della lamina ungueale, il trattamento podologico consiste nel rimuovere l’onicofosi (callosità) che viene a formarsi nel solco ungueale per la pressione che la lamina esercita nel solco stesso. Al termine del trattamento si procede alla disinfezione del complesso ungueale.

Onicocripotsi (unghia incarnita)

L’onicocriptosi e’ una condizione patologica in cui il margine mediale e/o laterale della lamina cresce all’ interno del solco ungueale causando lesione.

Le cause piu’ comuni di questa patologia sono :

  • La forma della lamina (involuta, sottile)

  • Taglio errato della lamina ( troppo corto, taglio obliquo)

  • Calzatura inadeguata (stretta, corta)

Il trattamento podologico consiste nel rimuovere la spicola di unghia che ha creato la perforazione tissutale del solco ungueale. Al termine del trattamento si procede alla disinfezone e all’ applicazione di una medicazione per proteggere la zona lesa. In caso di recidiva si consiglia il trattamento chirurgico.

Onicomicosi

Le onicomicosi sono infezioni delle unghie causate da funghi. L’infezione interessa piu’ frequentemente l’unghia dell’alluce. Se non viene trattata non guarisce da sola e puo’ associarsi a complicanze quali dolore, difficolta’ ad indossare calzature e propagazione dell’infezione.

Quali sono i fattori di rischio?

  • Frequentazione di ambienti caldo/umidi (palestre, piscine, saune)

  • Traumi pregressi dell’unghia

  • Frequenti immersioni in acqua

  • Basse difese immuntarie

  • Patologie sistemiche

  • Problemi circolatori

Come si riconoscono?

  • L’unghia risulta ispessita, friabile o frastagliata

  • Deformata, discromica (alterazione del colore)

  • La lamina si distacca dal letto ungueale

Rieducazione ungueale (ortonixia)

L’ortonixia è una tecnica di rieducazione ungueale volta alla correzione della forma di unghie involute , ovvero caratterizzate da una forte ipercurvatura con convergenza dei margini laterali e/o mediali. Questa forma curva della lamina ungueale aumenta la pressione  all’ interno del solco ungueale causandone lesione. Tale tecnica consiste nell’ applicare sulla lamina ungueale un dispositivo con proprieta’ di memoria di forma che consente all’ unghia di ritornare nella sua forma fisiologica e di conseguenza ridurre la pressione all’interno dei solchi.

Rimozione ipercheratosi (callosità)

L’ipercheratosi e’ un ispessimento dello strato corneo dell’ epidermide dovuto ad un ipercarico della zona interessata. Le cause di questo ipercarico sono molteplici (alterazioni morfo-funzionali e strutturali del piede, calzatura inadeguata).  Il trattamento podologico a breve termine consiste nella rimozione della callosità e nella protezione della zona dolente mediante un feltraggio di scarico transitorio  in modo da consentire al paziente una deambulazione il più possibile asintomatica.

Trattamento della verruca

La verruca e’ un’ infezione virale trasmissibile per contagio diretto causata da papilloma virus umano. Sono molto frequenti nei soggetti che camminano a piedi scalzi in luoghi pubblici in cui prevale un ambiente caldo/umido (piscine, palestre, saune, docce). Si presenta come una papula rotondeggiante dal colore giallastro, può’ presentare puntini nerastri (trimbizzazione dei capillari), non presenta i dermatoglifi e sono dolorose alla pressione laterale. Il trattamento podologico, completamente indolore, consiste nella rimozione del tessuto ipercheratosico e applicazione di un preparato contenente prodotti cheratolitici fino alla restitutio ad integrim della zona colpita.

trattamenti1.JPG
trattamenti2.JPG
trattamenti3.JPG
trattamenti4.JPG
trattamenti5.JPG
trattamenti6.JPG
trattamenti7.JPG
trattamenti8.JPG
Visita podologica e biomeccanica

La valutazione funzionale e’ una valutazione clinica. E’ fondamentale per una corretta comprensione del quadro clinico e, di conseguenza, del protocollo terapeutico necessario alla risoluzione del problema.

La diagnostica strumentale in podologia consiste specialmente nella baropodometria computerizzata eseguita sia in statica che in dinamica e la stabilometria posturale

Ortesi digitale

Le ortesi digitali in silicone sono dei dispositivi realizzati su misura per correggere una o piu’ deformita’ delle dita (griffe, dita a martello, alluce valgo), proteggere le deformita’ strutturate o sostituire una o piu’ dita mancanti. Sono molto utili per ridurre la sintomatologia dolorosa da conflitto con la calzatura.

trattamenti9.JPG
Bendaggio funzionale e taping neuro muscolare

Il bendaggio funzionale e l’applicazione del tape neuro muscolare risultano molto efficaci soprattutto negli sportivi in seguito ad eventi traumatici (distorsione di caviglia, tendinopatie, fascite plantare). Questo tipo di bendaggio  ha funzione antalgica, muscolare, articolare, linfatica e vascolare. Una corretta applicazione garantisce un rapido ritorno all'attività sportiva e quotidiana.

trattamenti10.JPG